Presidenza del Consiglio regionale del Lazio

Il 17 settembre 2009 sono stato eletto Presidente del Consiglio regionale, dopo quattro anni e mezzo di assessorato ai Lavori pubblici, con il difficile compito di traghettare la Regione Lazio fino a fine legislatura. Ho impostato fin da subito il lavoro d’Aula all’insegna del dibattito costruttivo e della rappresentanza di tutte le diverse forze che animano il confronto politico. Per questo, non posso non ricordare il lavoro svolto dall’Assemblea, con il contributo di maggioranza e opposizione. Tante le soddisfazioni che ho avuto da presidente del Consiglio regionale, prima fra tutte quella di aver inaugurato il mandato con l’approvazione della legge che contrasta la criminalità organizzata e istituisce nel Lazio, prima regione d’Italia, l’Agenzia per i beni confiscati. Ho assistito e dato impulso ad un intenso lavoro da parte dell’Assemblea: le leggi improntate al rilancio dell’economia, al sostegno dell’occupazione, alla promozione delle pari opportunità ne sono una testimonianza concreta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *